scenari energetici
la fusione stellare
ignitor
::: sei in IGNITOR > Ignitor > Stato attuale del progetto

STATO ATTUALE DEL PROGETTO

Gli antefatti
Stato attuale del progetto

L’avanzamento di IGNITOR procede a marce forzate.
Nel corso del 2010 è stato siglato un accordo Italia – Russia sulla base del quale il progetto IGNITOR, diretto dal professor Bruno Coppi, verrà sviluppato in Italia, quindi in Italia saranno realizzate e testate tutte le componenti di IGNITOR, che verranno successivamente assemblate in prossimità di Mosca nel famoso istituto Kurchatov.


L’accordo è stato sollecitato dal professor Eugenj Velikhov, che in un colloquio con Vladimir Putin, pubblicato sul sito del governo russo, ha sostenuto che istallare Ignitor a Mosca è un’occasione da non perdere.
Indubbiamente Velikhov, il più importante degli scienziati russi, deve essere stato estremamente convincente perché successivamente Putin ha indicato per la Russia tre priorità una delle quali è IGNITOR. 
Ad Aprile del 2011 il governo italiano ha riconosciuto il progetto IGNITOR come “Progetto Bandiera” di alto valore strategico e lo ha finanziato per un triennio con 80 milioni euro.

Attualmente di tutte le componenti di IGNITOR sono stati realizzati  i disegni tridimensionali in scala 1 a 1.
A titolo puramente esemplificativo accedendo al link potrete vedere una selezione dei disegni delle più importanti componenti.


Come abbiamo detto altrove Coppi sta lavorando ad Ignitor da tanti anni, per capire l’entità del lavoro svolto da Coppi e dal suo team accedendo a questo link: “pubblicazioni e documenti rilevanti” potrete vedere la produzione scientifica pubblicata a partire dal 2004.
Anche questo è un aspetto rilevante del “metodo Coppi”, gli esperimenti svolti, i risultati raggiunti, sono messi a disposizione della comunità scientifica perché sia comune l’avanzamento delle conoscenze.